Fabio D’Achille

Incontro sul web il lavoro di Flavio, avrà qualche anno in meno di me … un coetaneo, un artista già grafico e designer, già espressionista contemporaneo. Infatti nel “colore” e nel “non colore” racconta i mezzi di produzione, i siti della “catena” e delle “catene”. Un paesaggio industriale e industrioso come il suo regalare un’arte, un approccio al colore a cose che invece l’hanno tirato via dagli uomini e da donne. Da noi tutti.. quel colore è ciò che resta dell’umanità, sara l’arte l’ultimo appiglio dell’uomo?

Fabio D’Achille
curatore di MAD Rassegna d’arte contemporanea
www.madarte.it