Biografia

fronte2

Flavio Biagi, nato nel 1973 a San Pietro in Casale BO, nel 1989 consegue il titolo di autore e compositore S.I.A.E. e inizia il sodalizio artistico con il fratello Valerio, fondando il gruppo elettro-pop Effetto Joule. Dopo varie auto-produzioni, nel 1989 un’etichetta italiana incide il loro primo Disco su vinile, intitolato Robespierre. Il sodalizio artistico dei fratelli Biagi continuerà successivamente con altri progetti musicali.
Nel frattempo Flavio conduce studi umanistici, e nel 2002 si laurea in Filosofia all’Università di Ferrara.
Parallelamente al percorso musicale e universitario coltiva la passione per le arti figurative, imparando le varie tecniche di disegno e di pittura, presso la Scuola di Artigianato del centopievese, sotto la magistrale direzione degli stimatissimi maestri e fratelli Nicola e Matteo Nannini, e di Antonio Musio. Inizia inoltre lo studio dei rudimenti di grafica digitale, presso l’Istituto specializzato Cappellari di Ferrara.
Nel 2003 inizia a collaborare con diversi studi di moda, in qualità di grafico stilistico, alla realizzazione di capi di abbigliamento e da collezione per i più noti marchi nazionali e internazionali.
Nel 2006 si presentano le sue prime opportunità espositive. Nel 2007 il lungimirante cantautore Vasco Brondi, de Le Luci della Centrale Elettrica, invita il Biagi a esporre nel suo originalissimo locale di Ferrara. Nel 2012, il Comune di San Giorgio di Piano gli commissiona la sua prima mostra personale, intitolata Meccanismi di corrosione. Nel 2013, Rizzoli Editore Milano, nell’ambito della collana curata da Paolo Mieli, pubblica La fine della cultura, un saggio del celeberrimo storico e scrittore britannico Eric Hobsbawm. Per l’immagine di copertina verrà scelta un’opera di Biagi, intitolata Barbacani, del 2007. Nel 2014 espone all’Arsenale di Venezia, con il dipinto Metaldehyde, tra i pittori finalisti dell’ottavo concorso internazionale dedicato alle arti visive: Premio Arte Laguna. Nello stesso anno partecipa ad Art City Withe Night in collaborazione con Arte Fiera Bologna – presso Caffè della Corte, in Corte Isolani a Bologna. Nel 2015 espone al Chiostro Madonna dell’Orto di Venezia, con il dipinto Thymet, tra i pittori finalisti al Premio internazionale di Pittura Giuseppe Gambino.
Nel 2015, a due decenni dallo pseudo-scioglimento degli Effetto JouleMannequin Records, una casa discografica berlinese, riedita il brano italo-dance Robespierre, egregiamente remixato dal noto Dj danese Flemming Dalum. Dopo Robespierre seguono diverse prestigiose pubblicazioni discografiche: nel 2016 con l’etichetta spagnola Domestica Records e con la Label statunitense Medical Records, quest’ultima produce un intero album di inediti degli Effetto Joule intitolato Mechanic Soldier. I brani saranno rimasterizzati dai nastri originali degli anni ’80/’90 dall’artista Martin Bowes, presso gli Studi Cage, in Inghilterra. Per l’immagine di copertina dell’album viene scelto Transvision 3. Proprio grazie a quest’ultima collaborazione, nel 2016, la Galleria d’arte Tiziana Severi Arte Contemporanea annovera Biagi tra i suoi artisti, anche per la realizzazione di un’esposizione collettiva C9 Land Emilia – arte a corte a settembre, curata da Francesca Baboni e Stefano Taddei. Nello stesso anno Manufactured Desire Records, ennesima etichetta spagnola, pubblica una nuova raccolta di inediti degli EJ, a tiratura limitata. Il titolo dell’album è Habt Keine Angst. Per le immagini di copertina vengono scelti Sebastiano con involucro del 2015 e Anteros del 2013. Nel 2018 la stessa etichetta, in occasione del trentennale dalla prima uscita discografica degli EJ, pubblica Disaster/Faraway, un 45 giri su vinile trasparente con due tra le ultime canzoni del gruppo.
Nel 2016 espone alla collettiva Men in the city – Tracce di umanesimo nella società urbanizzata – presso la Galleria d’Arte Independent Artists, di Busto Garolfo (MI), mentre a Ferrara partecipa alla collettiva Sebastiano Ferrarese, curata da Lucio Scardino. Nel 2017 espone con diverse opere presso gli spazi della Galleria d’arte Tiziana Severi Arte Contemporanea e successivamente viene selezionato con Transvision 4 per la collettiva internazionale multimediale The Artbox Project Basel 0.1 a Basilea, in Svizzera. Nello stesso anno, con l’opera Vapam, è segnalato tra i migliori artisti al Premio Combat Prize 2017 a Livorno. Nel 2018 riceve Menzione d’encomio con l’opera Paraquat al Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti 4.a Edizione presso Forte dei Marmi. Nel 2019 espone presso la Galleria d’Arte Cloister di Ferrara nell’ambito della collettiva Nel mese di San Sebastiano, sempre curata da Lucio Scardino. In giugno 2019 l’artista centese espone diverse opere Transvision in un percorso itinerante, suddiviso in sei caffè storici di Trieste. La mostra è stata patrocinata dal Comune di Trieste, in collaborazione con Legambiente Trieste circolo Verdeazzurro. In agosto 2019 allestisce con i Transvision un’area dell’Hotel Torre della Vittoria a Ferrara. Nel mese di dicembre 2019 giunge finalista con il dipinto Notturno DDT al Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti 5.a Edizione, organizzato presso il Palazzo Mediceo di Serravezza in provincia di Lucca.

PITTURA

Esposizioni:

2019
Serravezza (LU) – Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti 5. a Edizione – Palazzo Mediceo (collettiva)
Ferrara – Transvision – Hotel Torre della Vittoria
Trieste – Transvision Trieste – Mostra itinerante in sei caffè storici del centro città – Patrocino del Comune di Trieste e Legambiente Trieste circolo Verdeazzurro
Ferrara – Galleria d’Arte Cloister – Nel mese di San Sebastiano – a cura di Lucio Scardino (collettiva)

2018
Forte dei Marmi (LU) – Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti 4. a EdizioneVilla Bertelli (collettiva)

2017
Livorno – Premio Combat Prize 2017 – presente su Catalogo Mostra – (collettiva)
Cento FE – Contemplazioni – Festa del Teatro e delle Arti a Cento – Fondazione Zanandrea (collettiva)
Basilea (Svizzera) – The Artbox.Project Basel 1.0 presso Euroairport Basel, Trainstation: Euroairport (collettiva)
Rubiera (RE) – Galleria d’Arte Tiziana Severi Arte Contemporanea

2016
Rubiera (RE) – Tiziana Severi Arte Contemporanea – C9 | Land Emilia – (collettiva)
Rubiera (RE) – Corte Ospitale – C9 | Land Emilia – a cura di Francesca Baboni e Stefano Taddei (collettiva)
Ferrara – “Sebastiano Ferrarese” – Banca Mediolanum – a cura di Lucio Scardino – (collettiva)

2015
Busto Garolfo (MI) –  Men in the city – Tracce di umanesimo nella società urbanizzata – Galleria Independent Artists (collettiva)
Venezia – Premio internazionale di Pittura Giuseppe Gambino – Chiostro Madonna dell’Orto
Bologna – Art City Withe Night in collaborazione con Arte Fiera Bologna – Ristorante 7 Archi

2014
Venezia – Arte Laguna Prize – Arsenale
Bologna – Art City Withe Night in collaborazione con Arte Fiera Bologna – Caffè della Corte – Corte Isolani
Bologna – Libreria IBS di via Rizzoli – (esposizione in vetrina)

2013
Bologna – Caffé della Corte – Corte Isolani
Monterenzio BO – Villaggio della Salute Più
Pieve di Cento BO – Galleria d’arte Il Ponte (collettiva)

2012

San Giorgio di Piano BO, “Meccanismi di corrosione” Assessorato alla Cultura – Sala comunale Pro loco
Dosso FE – Enoteca In Vinis Veritas

2011

Bologna – Materia 1° – Collettiva di arti e materiali (collettiva)

2009

Ferrara – Ristorante Il Don Giovanni – Palazzo Ex Borsa

2008

Pieve di Cento BO – Museo d’Arte MAGI (collettiva)
San Lazzaro di Savena BO – Fashion Street Outlet (collettiva)

2007

Ferrara – Korova Milk Bar
Cento FE – Biennale Arte Contemporanea (collettiva)
Portomaggiore FE – Galleria d’arte Art Studio (esposizione in vetrina)

2006

Rovigo – Ristorante UJadde
Polesella RO – Sala comunale “Agostiniani”
Bologna – Bar Mercato
San Matteo della Decima BO – Circolo Culturale Eternit
Bentivoglio BO, Associazione Culturale TeZe Tempozero

MUSICA

Discografia:
Effetto Joule – Disaster/Faraway – 7 Single su vinile – 2018 – Manufactured Desire Records – Barcellona (Spain)
Il gabinetto del dottor Caligari – Florilegio 1995-1997 – Swiss Dark Nights Label 2017- (Germany)
Effetto Joule – Habt Keine Angst – Album su vinile e musicassetta – 2016 – Manufactured Desire Records – Barcellona (Spain)
Effetto Joule – Mechanic Soldier – Album su disco vinile – MR-059 2016 – Medical Records – (USA)
Effetto Joule – Robespierre 12 – (Flemming Dalum Remix) – Disco Vinile – MNQ 068 2015 – Mannequin Records – Berlin (Germany)
Monorail
– A… come anni di piombo – CD Album – 2001 Vitaminic
Monorail – Montecarlo 2000 – CD Album – 2000 Vitaminic
Il gabinetto del dottor Caligari – Omonimo – CD Album – 1999 Vitaminic
Effetto JouleRobespierre – Disco Mix – 1989 Top Sound Record

Partecipazioni su dischi compilation:
Effetto Joule – Supermercato from Consumer Manoeuvres – Le Clichè – Cold Beats Records 2016 – Barcellona (Spain)
Effetto Joule – Mechanika – from compilation V/A – ” Domestic Landscape Vol.2 (Underrated Synth Classics 1982-1990) ” LP – 2016 Domestica Records www.domesticaorder.com – Barcellona (Spain)
Effetto Joule – Robespierre – from compilation ABC…EURO ITALO DISCO – VOLUME 065 – 2006 Tomasz – C Collection (Compilation Music)

Vincentprice – Guerriero – from CD compilation FAI IL PIENO DI MUSICA ALL’Acqued8 Vol. 2 – 2002 Acqued8
Monorail – Club Metropolitan – from CD compilation GET SMART! THE GROOVY LOUNGE PARTY COLLECTION – 2001 Vitaminic
Monorail – Montecarlo 2000, Club Metropolitan, Costazzurra (Vision d’avenir) from CD compilation RESET BAR – Volume 1 – CD compilation – 2000 ResetBar
Effetto JouleRiding soldiers – in CD compilation INTIMATION OF IMMORTALITY Vol. 3 – 1996 Energeia

Effetto JouleMechanika – in CD compilation BLUE VELVET – NEW ALTERNATIVE FROM ITALY – 1996 I.A.R. & Neogothic
Effetto Joule – Robespierre – in CD compilation ITALO MASTER MIX Vol. 2 – 1990 Imtrat

Effetto Joule – Robespierre – in CD compilation DANCE FLOOR SENSATIONS – 1990 Laser Light Digital – Germany
Effetto Joule – Robespierre – in CD compilation VARIOUS ‎– Dance Floor Mega Mixes – 1989 Delta Music – Germany

Collaborazioni musicali:
Con i Monorail partecipa alla colonna sonora del cortometraggio Treno, regia Schiona P.G., Italia, 2008.