TRANSVISION TRIESTE 2019

TRANSVISION, Flavio Biagi
15-30 giugno 2019 – Trieste


TRANSVISION è un progetto nato nel 2014. Sono composizioni di immagini fotografiche stampate a laser su fogli di acetato, parzialmente dipinti ad acrilico bianco, sovrapposti e racchiusi in piccole teche bianche.

I soggetti hanno per tema delle visioni surreali, dove lo stile eclettico e volutamente provocatorio accosta nella stessa scena contesti paesaggistici inconciliabili tra loro.
Compito di un ipotetico e disorientato spettatore è quello di cercare di armonizzare le differenze estetiche in una nuova sintesi. Cosa prevale nel quadro? L’edificante visione della bellezza monumentale o la contaminazione delle architetture industriali?

“Paradossalmente, nell’analisi del sentimento del sublime, che ha occupato un ruolo importante nel pensiero estetico di Kant, il sentimento di piacere è generato da cio che inquieta, fa paura o in qualche modo fugge al controllo di un soggetto razionale”.

Pertanto, quale delle due rappresentazioni è maggiormente affascinante? Involucri e scafandri rappresentano l’uomo sperduto in un mondo postindustriale e postsociale, desolato e illuminato soltanto con tinte corrosive e da colori chimici.



DOVE

Adoro Café
Via di Cavana, 8

Caffé Tommaseo
Piazza Nicolò Tommaseo, 4

Caffè degli Specchi
Piazza Unità d’Italia, 7

Ponchielli Caffè
Via Amilcare Ponchielli, 3/b

Caffè della Musica Trieste
Via dei Capitelli, 3

Super Bar Stella
Via Punta del Forno, 1


Scarica il comunicato stampa versione PDF